In Evidenza|

Con nota del 18 Maggio, la Direzione Centrale per la Polizia Stradale del Ministero dell’Interno a fornito alcune indicazioni, a proposito della validità della patente di guida dei soggetti chiamati a sottoporsi a visita medica a seguito dell’accertamento della guida in stato di ebbrezza (art.186 c.d.s) o sotto l’influsso di sostanze stupefacenti (art.187 c.d.s). Il problema si pone visto il protrarsi dell’inattività delle Commissioni mediche locali, che può essere da ostacolo allo svolgimento della visita propedeutica alla restituzione del titolo di guida.

Close Search Window