News|

Roma, 21 gennaio 2022

Limitazioni e annunci di pedaggi al Brennero per le merci italiane: il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè torna sulla questione.

Ma questa volta è per ringraziare la viceministra alle Infrastrutture e alla Mobilità sostenibili con delega all’autotrasporto Teresa Bellanova, che ieri a Radio 24 ha dichiarato la propria contrarietà a costi extra per i mezzi italiani in transito verso l’Austria lungo il corridoio del Brennero.

“Conftrasporto-Confcommercio ritiene positivo l’intervento della viceministra, che ha definito la questione del Brennero di rilevante importanza – afferma Uggè – e apprezza il suo impegno a vigilare affinché il nostro sistema produttivo e la nostra logistica non vengano sottoposti a costi che assolutamente non devono sostenere. Come dice Teresa Bellanova, non possiamo avere trattamenti diversi tra una parte e l’altra della frontiera, e i pedaggi annunciati dal presidente della Provincia di Bolzano nei giorni scorsi sono inaccettabili”.

“Da parte nostra, siamo come sempre disponibili a dare il nostro apporto per risolvere una questione che da anni viola il principio della libera circolazione delle merci in ambito Ue, e che, con gli annunciati pedaggi lungo la A22, rischia di inasprirsi ulteriormente, a grave danno della nostra economia e a tutto vantaggio di quella austriaca”.

Close Search Window