nuove misure di contenimento dell’epidemia

Il Consiglio dei Ministri del 5 Gennaio ha approvato un nuovo decreto legge (non ancora in Gazzetta Ufficiale) che, visto l’incremento della curva dei contagi registrato nel periodo delle festività natalizie, introduce nuove misure di contenimento per le persone a maggior rischio di ospedalizzazione, per i luoghi di lavoro e per le scuole.

Di seguito si riporta uno stralcio del comunicato stampa del Governo (per il testo completo, clicca qui) , con le misure di maggior interesse:

Obbligo vaccinale

Il testo introduce l’obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni. Per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età sarà necessario il Green Pass Rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro a far data dal 15 febbraio prossimo. 

Senza limiti di età, l’obbligo vaccinale è esteso al personale universitario così equiparato a quello scolastico.

Green Pass Base

È esteso l’obbligo di Green Pass cosiddetto ordinario a coloro che accedono ai servizi alla persona e inoltre a pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali fatte salve eccezioni che saranno individuate con atto secondario per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona.

Smart working

Il Consiglio dei Ministri è stato informato dal Ministro per la pubblica amministrazione, Renato Brunetta che è stata adottata d’intesa con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Andrea Orlando una circolare rivolta alle pubbliche amministrazioni e alle imprese private per raccomandare il massimo utilizzo, nelle prossime settimane, della flessibilità prevista dagli accordi contrattuali in tema di lavoro agile. 

Per la circolare, clicca qui.

PAGAMENTO QUOTA ALBO 2023

Per chi non avesse ancora aderito ricordiamo che la nostra associazione offre il servizio di pagamento della quota Albo.

Gli importi della quota sono stati mantenuti identici a quelle dello scorso anno, con la novità che da quest’anno il pagamento va effettuato attraverso la piattaforma pagoPA

Qualora le imprese siano interessate, e solo qualora non l’abbiano già fatto, dovranno far pervenire entro e non oltre mercoledì 30 novembre la richiesta tramite il form al link

VAI AL SERVIZIO