In Evidenza, News|

E’ ampiamente nota la corsa verso l’alto dei prezzi dell’energia il cui prezzo è giunto ai massimi storici, corsa che rischia di minare a medio termine e se non interrotta, la ripresa economica in atto incidendo soprattutto sui consumi.

Appare evidente che gli effetti negativi di questa dinamica dei prezzi si ripercuote maggiormente dove l’energia è un fattore di produzione rilevante. Il trasporto tutto, l’autotrasporto in particolare, è il settore maggiormente colpito; circa un terzo dei costi funzionali alla operatività degli autoveicoli per il trasporto merci è da ricondurre al carburante per autotrazione.

In questo quadro ci preme segnalare l’emendamento presentato dall’on. Cattaneo di Forza Italia volto a supportare le imprese di autotrasporto che hanno investito nell’acquisto di veicoli a GNL (Gas metano Liquefatto) che, con i prezzi del metano attuali, risultano essere di fatto “fuori mercato”.

L’emendamento propone di riconoscere a partire dal 1° gennaio 2022 un credito d’imposta nella misura del 30 per cento del costo di acquisto al netto dell’imposta sul valore aggiunto di gas naturale liquefatto utilizzato per la trazione dei predetti mezzi, alle imprese attive sul territorio italiano che svolgono attività logistica e di trasporto delle merci in conto terzi con mezzi di trasporto ad elevala sostenibilità ad alimentazione alternativa a metano liquefatto.

La misura potrebbe alleviare le difficoltà delle nostre imprese almeno per l’anno in corso nella speranza che i prezzi tornino a livelli accettabili.

Si auspica infine un intervento di supporto analogo da parte degli altri partiti.

Close Search Window