In Evidenza|

L’Ispettorato nazionale del lavoro ha pubblicato lo scorso 4 aprile il documento di programmazione dell’attività di
vigilanza per il 2022.
Nelle premesse, l’Ispettorato evidenzia che la ripresa economica ha fatto registrare una recrudescenza degli eventi
infortunistici che impone, da parte dell’INL, la necessità di garantire il “lavoro in sicurezza” ed un’azione rivolta alla
tutela sostanziale dei diritti dei lavoratori, con particolare riguardo al contrasto dello sfruttamento lavorativo e del
lavoro sommerso e insicuro.
L’INL agirà inoltre a scopo preventivo, attivando momenti di confronto, dialogo e approfondimento con tutti gli
operatori del mondo del lavoro, nel sistematico esercizio dell’attività di prevenzione e promozione prevista dall’art. 8
del d. lgs. n. 124/2004.

Close Search Window